Judo Trani, il tecnico Nicola Loprieno all’assemblea nazionale dell’Asi. Intanto, l’atleta Carbone si prepara al campionato italiano juniores

pubblicità

Questo fine settimana la Judo Trani ha ripreso le proprie trasferte sportive. Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre, il tecnico Nicola Loprieno (Responsabile ASI area Sud Settore Judo) con il collaboratore responsabile logistico Leonardo Occhionorelli, hanno partecipato alla X Assemblea Nazionale elettiva dell’ASI che si è tenuta presso lo Stadio Olimpico di Roma.

La trasferta oltre ad eleggere il direttivo Nazionale, sarà importante per programmare il prossimo futuro sportivo sia a livello Nazionale che a livello Regionale.

«È innegabile – dice il tecnico – che tutte la società sportive in questo periodo “buio” stiano soffrendo e parecchie non nascondono le proprie paure nel guardare ad un’eventuale ritorno a qualche mese fa, ma il compito nostro è anche quello di cercare di trarre sempre il meglio anche in questi periodi difficili, compito agevolato anche grazie all’aiuto di un’ente sportivo come ASI serio e molto vicino alle grandi e piccole società».

La Judo Trani, nel suo piccolo, grazie all’adeguamento dei propri ambienti e alle suddivisioni dei vari turni, è riuscita, anche grazie ai vari collaboratori sempre attenti e disponibili, a organizzare diversi turni con bambini dai 3 anni, ad amatori del Judo di 60 anni (sia nel Judo, nella Lotta e nelle altre attività da essa svolte) garantendo a tutti un ambiente giornalmente sanificato e con una pulizia generale ogni fine settimana, attività riconosciute e apprezzate anche dai vari genitori e atleti.

Dopo lo Stadio Olimpico, la tappa successiva sarà il ritorno alle gare nel nostro centro olimpico il Pala Pellicone di Ostia per il Campionato Italiano Juniores che vedrà partecipare l’atleta Fabio Carbone (atleta di interesse nazionale) della categoria -66kg.

«Sarà un campionato diverso e molto impegnativo – dice Nicola Loprieno – visto che parteciperanno solo ed esclusivamente gli atleti con il miglior piazzamento nel ranking nazionale. L’augurio è quello di portare il nome di Trani, della Judo Trani e dell’atleta ai livelli che questi ultimi meritano».