Il Rotary Club di Trani celebra il World Polio Day

pubblicità

Il 24 ottobre il Rotary Club di Trani celebra il World Polio Day e condivide le azioni che, a livello internazionale, distrettuale e locale si promuovono per contribuire ad eradicare in via definitiva la poliomelite nel mondo.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) il 25 agosto ha annunciato che la trasmissione del poliovirus selvaggio è stata ufficialmente debellata in tutti i 47 paesi della sua regione africana. Questo è un passo storico e vitale verso l’ eradicazione globale della polio che è la massima priorità del Rotary. Si pensi che il Rotary dal 1996 ad oggi ha impegnato circa 890 milioni di dollari per contribuire ad estirpare questa terribile piaga dell’umanità. I fondi hanno consentito al Rotary di emettere sovvenzioni PolioPlus per finanziare la sorveglianza della polio, i trasporti, le campagne di sensibilizzazione e le Giornate nazionali di immunizzazione. Ogni anno, circa 2 milioni di volontari hanno vaccinato più volte 220 milioni di bambini contro la poliomielite nella regione africana.

Così, dopo decenni di traguardi duramente conquistati, il Rotary ei suoi partner nella Global Polio Eradication Initiative (GPEI) , tra gli altri, l’OMS, l’ UNICEF, la Bill & Melinda Gates Foundation, proclamano l’eradicazione della polio in Africa e offrono la prova tangibile che un forte impegno, coordinamento e perseveranza possono liberare il mondo dalla polio. La certificazione wild polio-free della regione africana è stata celebrata durante un evento in live streaming. I relatori includevano il presidente nigeriano Muhammadu Buhari, Bill Gates, il presidente del Rotary International Holger Knaack, il presidente della Nigeria PolioPlus, il dott. Tunji Funsho, e rappresentanti di altri partner GPEI.

Gli ultimi casi di poliomielite, causati dal virus selvaggio nella regione africana, sono stati registrati nello stato settentrionale del Borno della Nigeria nell’agosto 2016, dopo due anni senza casi. Il conflitto, insieme alle difficoltà nel raggiungere le popolazioni mobili, aveva ostacolato gli sforzi per immunizzare i bambini lì. Ora che la regione africana è libera dal poliovirus selvaggio, cinque delle sei regioni dell’OMS, che rappresentano oltre il 90% della popolazione mondiale, sono libere dalla malattia.  Tuttavia, purtroppo, la polio è ancora endemica in Afghanistan e Pakistan, nella regione del Mediterraneo orientale dell’OMS.

Per eradicare la poliomielite, è necessario continuare a dare priorità a molteplici campagne di immunizzazione di alta qualità. Anche durante la pandemia COVID-19, è necessario mantenere i bambini vaccinati contro la poliomielite proteggendo allo stesso tempo gli operatori sanitari dal COVID-19 e assicurandosi che non contribuiscano alla sua trasmissione. Il Rotary Club di Trani col suo Presidente, prof.ssa Angela Tannoia, il Consiglio Direttivo e tutti i soci, in collaborazione col Rotaract e Interact di Trani, offre il proprio contributo alla eradicazione definitiva della  polio, promuovendo l’informazione sul tema nonchè una raccolta fondi a scopo benefico, realizzata attraverso la diffusione di mascherine logate END POLIO NOW, che sarà interamente devoluta alla POLIOPLUS. Come ha affermato il Presidente del Rotary Internazional, Holger Knaack, ora più che mai abbiamo bisogno di buone notizie nella lotta e contrasto alle esplosioni virali. Il Rotary col suo impegno pluriennale è pronto a fare la sua parte.