Il porta a porta di Trani esempio virtuoso per il principale quotidiano slovacco

pubblicità

Il principale quotidiano slovacco, aktuality.sk, in un articolo pubblicato ieri, ha citato la città di Trani come esempio virtuoso di raccolta differenziata perché, si legge, “ha scelto il metodo di raccolta appropriato”.

L’articolo, a firma di Martin Odkldal, parte dall’analisi della situazione rifiuti in Slovacchia che nel 2019 è riuscita a riciclare solo il 39% del totale dei rifiuti urbani prodotti: l’obiettivo è quello di arrivare nel 2025 ad aumentare la percentuale almeno fino al 55%. Da qui, l’autore scrive l’esempio da seguire: Trani.

“Il record storico in termini di differenziazione dei rifiuti– si legge nell’articolo – è stato stabilito a novembre dalla città italiana di Trani, che si trova sulla costa Adriatica e conta una popolazione di circa 60.000 abitanti. Secondo i dati del governo locale, sono stati in grado di raggiungere un tasso di smistamento fino al 78,5% nel primo mese di introduzione del nuovo sistema di raccolta. L’anno prima la città ha smistato meno di un quarto dei rifiuti”.

La novità introdotta da Comune e Amiu è legata al sistema scelto per la raccolta differenziata: “Gli ottimi risultati sono stati raggiunti – continua il giornalista – grazie all’introduzione di un sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta dove ogni famiglia che ha i propri contenitori dei rifiuti smistandoli comodamente a casa”.

Un bel risultato per Trani che vede apprezzato anche all’estero un servizio alla collettività.