Il CSV San Nicola approda ai Dialoghi di Trani: il 21 settembre «Immagina il Volontariato» e al via Eco-Dialoghi

Il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola approda ai Dialoghi di Trani e, in linea col tema della rassegna letteraria che prenderà ufficialmente il via il prossimo 20 settembre – “Convivere” – offre e si offre al pubblico con la presentazione dell’opera “Immagina il Volontariato”, edizioni di Pagina.

pubblicità

Un’opera che mescola tavole originali disegnate da maestri illustratori a racconti inediti scritti dalle più illustri penne del territorio, in una nuova – eppur solida – convivenza sotto il comune denominatore dell’amore verso il prossimo.

L’appuntamento è per mercoledì 21 settembre alle ore 19:45 nella sala Ronchi della Biblioteca comunale di Trani. “Immagina il Volontariato” sarà presentato da coloro che lo hanno pensato e reso reale. Moderata dalla giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Enrica Simonetti, la tavola rotonda vedrà la partecipazione del presidente della scuola di fumetto Grafite Gian Marco de Francisco e delle scrittrici Gabriella Genisi e Chicca Maralfa. Assieme a loro, Rosa Franco e Alessandro Cobianchi, presidente e direttore del CSV San Nicola, che quest’opera l’hanno pensata e fortemente voluta.

“Rispetto alle tante manifestazioni culturali (e dialoghi) esistenti in Italia, la peculiarità dei Dialoghi risiede proprio nell’origine del suo nome, che marca l’identità profonda e il suo rapporto imprescindibile con il territorio: quel “di Trani” che significa apertura alla polis, al Mediterraneo e alla cultura – dichiara Rosanna Gaeta, direttrice artistica dei Dialoghi di Trani –  Siamo grati al CSV San Nicola per aver arricchito il programma di Convivere con il tema fondamentale del volontariato, che aggrega le forze migliori della cittadinanza responsabile”. 

“Da tempo abbiamo abbandonato il porto sicuro della comunicazione tradizionale per scoprire e sondare nuove strade e nuovi linguaggi, più vicini al mondo dei giovani – dichiara Rosa Franco, presidente del CSV San Nicola -. Con l’opera “Immagina il Volontariato” abbiamo lasciato all’immaginazione di menti creative il compito di descrivere quello che noi e le associazioni tentiamo di fare ogni giorno. Ci sono riuscite, dando vita a un libro carico di magia. I Dialoghi di Trani sono l’approdo naturale di quest’opera, così come lo sono i temi trattati, temi che dovrebbero entrare a far parte della quotidianità di tutti coloro che amano la bellezza”.

Ma la collaborazione non finisce qui: il 21 settembre partirà anche Eco-Dialoghi, il progetto del CSV San Nicola in collaborazione con La Maria del porto – ETS e gli altri partner del Tavolo di co-progettazione “Educazione civica – legalità”, realizzato attraverso l’avviso pubblico #Ideattiva II edizione. Un vero percorso partecipativo, finalizzato a rafforzare il protagonismo dei temi del volontariato come l’educazione civica e la legalità democratica.

Infine, i Dialoghi Off, la rassegna parallela di incontri con gli autori, organizzati dalle associazioni con il coordinamento del CSV San Nicola.

Di seguito il programma

21 Settembre

ore 11:00 – Palazzo San Giorgio. Incontro con l’autore: Gholam Najafi (rifugiato, autore di racconti e poesie sull’Afghanistan odierno) e Annamaria Ferretti (giornalista, direttora de L’Edicola del Sud). Tra due famiglie. Due società lontane e sconosciute l’una all’altra, diverse per tradizione e mentalità, possono essere per una sola persona un fardello di affetti, ricordi, sofferenze difficile da portare. Eppure, inaspettati, tra due vite si creano ponti: passato e presente, Oriente e Occidente, Afghanistan e Italia. Nascita e rinascita.

ore 21:00 – LaBo’ Osteria & Vineria. Un calice con… Don Antonio Loffredo e i giovani della Cooperativa La Paranza. Storie di ri-generazione culturale. Ispirati dalle parole di Sant’Agostino “La Speranza ha due bellissime figlie: lo Sdegno e il Coraggio di cambiare le cose così come sono” i giovani della cooperativa “La Paranza”, impegnati da anni nella riqualificazione del patrimonio culturale del Rione Sanità, con evidenti ricadute sulla qualità della vita del quartiere, hanno ricevuto l’European Heritage Award (il più prestigioso premio europeo per il patrimonio culturale). Una storia che arriva da lontano da quando nel 2006 arriva nel Rione il parroco Don Antonio Loffredo che avvia con loro un processo di educazione alla bellezza.

22 Settembre

ore 21:45 – piazza Quercia. Dialoghi Pop: Ermal Meta (cantante, autore, polistrumentista) e Felice Sblendorio (giornalista di BonCulture). Cantante, autore, polistrumentista. Ermal Meta è nato in Albania e a tredici anni si è trasferito in Italia. A Bari ha cominciato a muovere i suoi primi passi nel mondo della musica con il gruppo “La fame di Camilla”. Il successo, poi, è arrivato grazie alle vittorie al Festival di Sanremo. Il suo esordio letterario “Domani e per sempre” narra la storia di Kajan, un’anima sensibile di sette anni che vive la sua Albania nel cuore dei conflitti del Novecento.

23 Settembre

ore 9:15 – Biblioteca comunale G. Bovio. Incontro con l’autrice: Liliana Corobca (scrittrice) e Gianpaolo Balsamo (giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno), interviene Lucreția Tănase (console generale di Romania a Bari), a cura dell’Accademia di Romania.
Kinderland. In alcuni paesi dell’Europa dell’Est vivono gli “orfani bianchi”, figli di donne e uomini romeni, moldavi, ucraini, rimasti soli perché uno o entrambi i genitori sono emigrati all’estero in cerca di un lavoro migliore. Tra loro Cristina, una bambina di dodici anni, diventata mamma dei suoi due fratellini. In un mondo in crisi imparano da soli a sopravvivere, mentre aspettano il ritorno a casa dei loro genitori: il sogno più bello.

24 Settembre

ore 10:40 – Palazzo San Giorgio. Incontro con l’autrice: Caterina Borgato (guida turistica per Kel12 National Geographic Expeditions) e Lucia de Mari (giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno e assessora alle Pari Opportunità della Città di Trani). Donne di Terre Estreme. Donne e luoghi ai margini. Nella depressione desertica della Dancalia etiopica, nell’inaccessibile isola di Socotra, sui remoti altipiani della Mongolia occidentale: un tacito “patto sociale” che esiste tra le donne e che rappresenta le solide fondamenta di queste società sconosciute o dimenticate. Un messaggio per continuare a riflettere sulla condizione femminile, sugli squilibri e sulle disgregazioni che anche nelle società del benessere diffuso rendono ancora difficile l’affermazione sociale delle donne. Donne di Terre Estreme sostiene il progetto di solidarietà internazionale “Una Ger Per Tutti”.

ore 20:30 – piazza Quercia. Incontro con l’autrice: Gemma Calabresi Milite (scrittrice) e Giorgio Zanchini (giornalista e saggista. Conduttore di Radio anch’io-RAI Radio1; Quante storie, Rebus, Filorosso – Rai3). La crepa e la luce. Un’intensa e sincera testimonianza sul senso della giustizia e della memoria. Una storia di amore e pace. Il racconto di un cammino, quello che Gemma Capra, vedova del commissario Calabresi, ha percorso dal giorno dell’omicidio del marito, cinquant’anni fa. Una strada tortuosa che attraversa mezzo secolo, ricucendo i momenti intimi e privati con le vicende pubbliche della società italiana, percorsa, non senza fatica, crescendo i suoi figli lontani da ogni tentazione di rancore e rabbia e abbracciando nel tempo l’idea del perdono.

25 Settembre

ore 19:00 – piazza Quercia. Dialogo con Diego Marani (scrittore e glottoteta; direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi), Kapka Kassabova (poetessa e scrittrice) e Cristina Battocletti (giornalista del supplemento culturale Domenica – Il Sole 24 Ore). Minoranze, identità, diritti. Cosa si prova a far parte di una minoranza? Come la geografia e la politica si imprimono nelle famiglie e nelle nazioni? Storie individuali tra migrazioni e capacità di cambiamento.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.