Il consiglio comunale si apre con un minuto di silenzio per le vittime di Ischia e per la morte della studentessa tranese

Il consiglio comunale di oggi, in seconda convocazione, è iniziato con un minuto di raccoglimento in ricordo delle vittime della tragedia di Ischia e del decesso della giovane 14enne.

pubblicità

Il consigliere Di Leo ha lamentato l’assenza del sindaco durante i preliminari, mentre la consigliera Di Meo ha chiesto all’amministrazione di accelerare nel dare ai cittadini gli esiti delle domande per il bonus bollette. “Come sempre il consiglio comunale parte con una seconda convocazione – ha lamentato Ferri -. Per la zona di Capirro purtroppo ci sono ancora problemi di sicurezza: dopo le 17 è quotidianamente terra di nessuno”.

Biancolillo ha rimarcato quanto detto nell’ultimo comunicato stampa per cui “l’amministrazione non è in crisi” e ha chiesto che si rifletta sul tema delle povertà e sul reddito di cittadinanza che non andrebbe abolito. De Toma ha detto che un’assenza in prima convocazione e una quasi assenza in seconda è un fatto “grave. Spesso viene sottovalutato il ruolo che abbiamo qui. Sulla situazione del cimitero vogliamo chiarimenti, si sta creando un’emergenza”.

Loconte, invece, ha parlato del degrado in villa comunale: “Vogliamo realizzare una seconda villa comunale, ma non dobbiamo dimenticare la manutenzione di quella che già abbiamo. Che tipo di interventi ci saranno e chi ha la competenza di salvaguardare questo bene?”.

Per l’amministrazione comunale ha replicato il vice sindaco, Fabrizio Ferrante. «Le assenze in prima convocazione sono un fatto fisiologico nelle seconde parti delle consiliature, e ciò accadeva anche quando al governo c’era il centrodestra. Mancato coinvolgimento dell’opposizione? A me sembra che chi è in minoranza abbia più fame di conoscenza degli atti, e ciò viene da voi fatto».

Quanto alla sicurezza del quartiere di Capirro, «appena ci sarà l’aggiudicazione della gara del verde, procederemo con le potature in modo da ripristinare l’illuminazione ottimale».

Per quanto concerne il cimitero, «ci sarà a breve un nuovo regolamento sulle estumulazioni, mentre sul porticato che mostra cedimenti abbiamo già un progetto da realizzare».  

Infine la villa comunale: «I controlli li stanno facendo i vigili, mentre il personale dipendente è totalmente insufficiente ed è qui che dobbiamo intervenire al più presto».

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.