Furti in diversi esercizi commerciali, padre e figlio agli arresti domiciliari

Ieri a Trani, i poliziotti del Commissariato di P.S. dopo una lunga attività d’indagine hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due persone per reati predatori commessi.

L’attività degli investigatori del Commissariato di Trani inizia dalle denunce di furti subiti da numerosi esercizi commerciali/artigianali, subiti nel decorso mese di gennaio, che avevano destato particolare allarme sociale. I due soggetti sono di Molfetta: il figlio fungeva da palo, mentre il padre, con precedenti, agiva, creando così uno stato d’allarme tra i commercianti.

Gli elementi probatori raccolti, consistenti nell’analisi dei filmati dei circuiti di videosorveglianza dei predetti negozi mentre i due responsabili, padre e figlio, depredavano la merce  e la successiva comparazione di quelle immagini con le foto-segnaletiche dei due sospettati, hanno costruito il quadro probatorio che ha consentito al Gip del Tribunale di Trani, su richiesta del Magistrato del Pubblico Ministero, di emettere un’ ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico del padre e un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria a carico del figlio convivente.

Nella decorsa notte gli agenti del Commissariato hanno eseguito in Molfetta le due ordinanze.