Frammenti d’autismo e di vita: Trani, il Giullare va avanti nella «diversità»

Solo in un festival dedicato alla diversità sarebbe potuto capitare che, ad un primo spettacolo con 45 persone sulla scena, seguisse un altro con una sola dall’inizio alla fine.

pubblicità

«Senza titolo, senza trama» è stata la seconda opera in cartellone nel contest del Giullare 2022, il festival contro tutte le barriere in corso di svolgimento al centro Jobel, in via di Vittorio, a cura della cooperativa Promozione sociale e solidarietà.

Al centro della scena, ed in lungo e largo attraverso essa, una ragazza autistica dal nome d’arte Red Fryk Hey, al secolo Federica Giusto, ritratta da Francesco Paradiso.

Si definisce una ballerina professionista e un’attivista per i diritti delle persone autistiche e premette che, «se vi suonasse strano leggere il termine autismo associato a me, è semplicemente perché c’è poca informazione».

Infatti, osservando lo spettacolo, quasi si fa fatica a cogliere i tratti dell’autismo nella figura in scena, perché lei stessa chiarisce di non essere Asperger, né alto o basso funzionamento. I suoi sono tratti, sfumature, che la ragazza ribalta dalla vita di ogni giorno nello spettacolo, nato durante il tempo della pandemia.

«Senza titolo, né trama» trae origine da piccoli quadri rilasciati dalla protagonista su Tik Tok, durante i lunghi mesi in isolamento. Lì Federica ha capito che quei frammenti sarebbero potuti diventare uno spettacolo, è così lo ha messo in scena dal vivo a Trani.

Red Fryk Hey ha mostrato doti fisiche eccellenti nel ballo, padronanza della scena e scelte musicali sapienti e sorprendenti, nella misura in cui uno dei momenti più emozionanti della rappresentazione è avvenuto sulle note della prima e seconda parte di Parsifal, dei Pooh.

Unica grande assente, la recitazione perché, nel momento in cui avrebbe potuto farlo, Red ha semplicemente doppiato senza microfono una voce fuori campo.

Ieri sera il terzo spettacolo da Giullare, «Down», è stato proposto dalla compagnia Collettivo Clochart, di Rovereto. Oggi, sempre a partire dalle 21, va in scena «Tu sei infinito» della compagnia La casa di Aristotele, di Ascoli Piceno.

Altri due spettacoli sono previsti domani, venerdì 22 luglio, e sabato 23 luglio. Mentre domenica 24, in piazza Mazzini, avrà luogo la premiazione del Contest 2022.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.