Fitto casa, pubblicato l’avviso: scadenza il 4 gennaio 2021. Precisazioni anche per il Reddito di cittadinanza

pubblicità

E’ stato pubblicato nella sezione Bandi di Concorso del sito Istituzionale della Città di Trani l’avviso pubblico per il contributo Fitto Casa, annualità 2019. La scadenza è fissata al 4 gennaio 2021.

Il totale da ripartire per gli aventi diritti ammonta a 1.370.838,46 euro così suddivisi: 725.705,32 euro di riparto di fondi regionali; 145.141,06 euro di cofinanziamento comunale (il 20% del riparto regionale); 98.564,18 euro di morosità incolpevole; 401.427,90 euro parte di finanziamento FINCOVID. Al totale sarà aggiunta una ulteriore premialità regionale.

A causa dell’emergenza covid, nella domanda dovrà essere inserito obbligatoriamente l’IBAN bancario e/o postale (Postepay Evolution) del diretto beneficiario. Si evidenzia che eventuali errori e/o incongruenze circa la comunicazione inerente l’IBAN solleverà da qualsiasi responsabilità l’Amministrazione e gli uffici preposti all’istruttoria del procedimento, in particolare per ciò che concerne i tempi di riscossione del contributo.

Precisazione per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza: la Regione Puglia ha disposto che “saranno ammessi al contributo solo i canoni di locazione corrispondenti ai mesi durante i quali il reddito di cittadinanza non sia stato percepito dai richiedenti”. Le disposizioni relative al reddito di cittadinanza sono applicabili alla cosiddetta pensione di cittadinanza.