Fine della consiliatura, le considerazioni di Santorsola: «Felice dei progetti portati a termine»

Tra qualche giorno saranno completati i lavori per la convocazione del nuovo Consiglio regionale ed io dismetto definitivamente il ruolo di rappresentante istituzionale della BAT che ho rivestito negli ultimi anni. È stato un periodo intenso ed interessante nel quale ho avuto l’occasione di conoscere belle persone e la fortuna di poter collaborare con loro anche se non sono mancati momenti di scontro e di delusione.
Ringrazio, pertanto, tutti quelli (tantissimi) che mi hanno permesso di vivere questa esperienza, quelli (un pò meno numerosi ma sempre tanti) che mi hanno riconfermato la loro stima e la loro fiducia ed infine (perchè no?) coloro che legittimamente hanno cambiato opinione: con loro spero di avere, nel prossimo futuro, un momento di dialogo per conoscere le aspettative  disattese.
La “non riconferma” è da considerarsi una sconfitta politica? Forse sì: sicuramente le mie argomentazioni non sono state convincenti ma si è trattato, comunque, di una sconfitta annunciata, considerando che in una campagna resa difficile dal caldo, dalle code e dalle restrizioni da covid sono scesi in campo (e non al mio fianco) in tanti e tanto forti che sembrava impossibile contrastarli.
Sarebbe stato utile ritirarsi? Assolutamente no: ci sono stati momenti per cambiare percorso ma le guerre non si fanno solo per vincere o per opportunismo ma anche per dimostrare la propria coerenza e la propria integrità.
Una speranza? Che la politica tranese sappia trovare momenti di dialogo e di condivisione interrompendo una tradizione di scelte eterodirette a completo beneficio di altri.
Rimpianti? Nessuno: nella Consiliatura che sta per concludersi ci sono atti che portano la mia firma e che sono fiero di aver portato a termine; ci sono anche progetti che si realizzeranno nel prossimo futuro ma che sono contento di aver avviato.
E per finire? Auguro a quanti faranno parte del nuovo Consiglio della Puglia un percorso pieno di soddisfazioni e ricco di risultati utili alla comunità.
Domenico Santorsola