Europee, belle storie da Trani: l’ex sindaco, la rappresentante di lista ed il 92enne in grande spolvero

Nico Aurora – Trani – L’assessore regionale rappresentante di lista nella sezione di cui è presidente l’ex sindaco. C’è stata anche questa fra le curiosità delle elezioni europee 2024 a Trani, nella cui sezione 41, presso la scuola elementare Petronelli, si è verificato un incrocio assolutamente impensabile alla vigilia.

pubblicità

Il seggio aveva come presidente Luigi Nicola Riserbato, sindaco di Trani dal 2012 al 2014 prima dell’avvento del commissario Mariarita Iaculli e del sindaco in carica, Amedeo Bottaro. La Corte d’Appello lo ha nominato sia in questa, sia in precedenti consultazioni elettorali. E Riserbato ha sempre accettato di buon grado l’incarico, con pieno senso di responsabilità.

Ma questa volta la sua grande sorpresa è essersi trovato designata, come rappresentante di lista del Partito democratico, l’assessore regionale ai trasporti Debora Cilento, sua concittadina. Ciliento aveva manifestato la disponibilità per ricoprire tale incarico durante l’incontro di giovedì scorso con il senatore Francesco Boccia presso la sede del Pd. Essendo stato affrontato il tema della penuria di rappresentanti di lista, poiché il partito non ha previsto alcun gettone, Ciliento è stata la prima ad offrirsi se ce ne fosse stato bisogno.

Risultato, il Partito democratico l’ha designata e lei a sua volta, con stupore, quando ha varcato la soglia dell’aula sede della sezione 41, ha incontrato Gigi Riserbato. Fra i «Non è possibile!» e i «Non ci credo!» i due hanno conversato amabilmente. E hanno avuto anche modo di beccarsi scherzosamente in occasione dello scrutinio, con lei sempre più carica per le tante schede in favore del Pd.

Lo spirito di servizio di entrambi resta l’elemento di spicco di questa bella storia di buona politica e senso dello Stato.

Tra le altre curiosità, alla scuola De Amicis l’ingresso tutto d’un fiato di un elettore alla sezione numero 4: peccato che erano le 9:20 del e si iniziava alle 15.

Nella stessa sezione, poi, l’autorevolezza con cui Ettore Falco, 92 anni, si è presentato al seggio e ha votato per rinnovare un rito di civica partecipazione e piena democrazia.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.