Estate di Trani, si scaldano i motori: a luglio arriva “Dinner in the sky”

Cenare, pranzare o gustarsi un aperitivo sospesi in area è una delle esperienze più incredibili che si possano fare. E in estate anche a Trani arriverà “Dinner in the Sky”, l’evento già disponibile in 70 Paesi, che permette di vivere un’esperienza eno-gastronomica su una piattaforma sospesa da terra da una gru alta 50 metri. Si tratta del ristorante ad alta quota che ha già lasciato con il naso all’insù il pubblico di tutto il mondo, da Dubai a Londra, da Las Vegas a Bruxelles.

L’evento sarà organizzato anche a Trani, il 2-3-4 luglio al Molo Santa Lucia. Nello specifico sono quattro le soluzioni che si possono scegliere, preparate dallo chef Mario Cimino: colazione (45 min), pranzo (1h), 2 aperitivi (50 min) e 2 cene (1h e 15 min). L’Associazione Turistico Culturale Incanto in collaborazione con lo Chef Mario Cimino di Aquae Resturant con la Events in the Sky, vogliono offrire ai propri clienti una delle esperienze più esclusive che si possano immaginare in modo totalmente sicuro. Giornalisti, food blogger, influencer e di tutta Italia saranno presenti a questo fantastico evento che vedrà come tema musicale delle serate,
anche un omaggio al centenario di Astor Piazzolla.

Selezionata da Forbes nella lista dei dieci ristoranti più insoliti del mondo, “Dinner in the sky” si prepara ad infiammare l’estate tranese. Sarà sicuramente un’occasione unica non soltanto per i tranesi ma anche per i turisti che potranno ammirare il porto e il centro storico della nostra città dall’alto, da una prospettiva unica.

“Un ringraziamento particolare va all’Amministrazione Comunale tutta ed in particolare al Sindaco Avv.to Amedeo Bottaro per aver accolto favorevolmente questa unica e grandiosa iniziativa  che vedrà l’adozione di tutte le necessarie misure anti-covid 19 e darà ampio spazio alla pubblicizzazione della campagna vaccinale promossa dalla Regione Puglia nonché dalla Città di Trani. Un grazie anche a Stefano Burotti, concessionario in esclusiva per l’Italia di Dinner in the sky, e a tutto lo staff che hanno deciso di dare fiducia a noi e al nostro territorio”.