Elezioni 2020, le senatrici Pinotti e Messina a Trani: «In Puglia 15 anni di buon governo». Ciliento sulla doppia preferenza: «Grande opportunità per le donne»

0
pubblicità

Da Trani alla Puglia passando per la doppia preferenza. Sono stati questi i macro temi che sono stati affrontati dalle senatrici Roberta Pinotti e Assuntela Messina ieri pomeriggio a Trani. Con loro presenti il sindaco Amedeo Bottaro, la candidata al consiglio regionale Debora Ciliento e il segretario cittadino del Pd Ferdinando Riccio.

«Il rilancio della regione Puglia è stato fantastico – ha detto Roberta Pinotti, presidente della commissione Difesa -. Il brand Puglia è conosciuto ovunque: non c’è ragazzo in Italia che non voglia venire in questa terra. Ma l’aspetto importante è che la Puglia ha saputo tenere insieme sviluppo economico da un lato e turismo dall’altro, senza dimenticare il balzo in avanti fatto nel settore delle innovazioni. E anche Trani è stata un esempio di come usare al meglio i fondi per progetti che hanno migliorato la città».

Per la senatrice Assuntela Messina il “prodotto Puglia” è molto efficace: «La regione Puglia mette in campo competenze, una politica sana e di rigore che dà il suo contributo alla ricchezza dell’intera nazione. Per me oggi è importante esserci perché questa regione ha sua identità legata alla sua storia che non può essere smentita dopo 15 anni di buon Governo».

Ai nostri microfoni, sia la senatrice Messina, sia Debora Ciliento si sono soffermate sull’importanza della doppia preferenza. Ricordiamo, infatti, che in questa tornata elettorale, sia alle comunali che alle regionali, è possibile votare un uomo e una donna purché della stessa lista: «Io e la senatrice Pinotti abbiamo combattuto in questa direzione – ha detto Messina –. Le donne non devono solo partecipare, ma devono dare il loro contributo fattivo nelle questioni e offrire il loro punto di vista autorevole».

«La doppia preferenza è un modo per dare voce in maniera più forte alle donne – ha sostenuto Debora Ciliento -. Non dimentichiamo che la politica spesso si rivela molto maschilista e questa è un’opportunità molto importante. La politica deve essere il modo di tutelare la voce degli ultimi, deve essere al servizio delle persone. Come ha detto il presidente Michele Emiliano, siamo noi che dobbiamo coltivare i sogni dei pugliesi».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui