È Natale in piazza Duomo: ieri sera illuminati l’albero e la capanna di legno

Ieri sera sono stati illuminati l’albero e il presepe realizzati dalla Fondazione Seca e Opera Don Uva – Universo Salute in piazza Duomo.
«Un presepe antico e un albero che nella sua essenzialità moderna ci piace immaginare come un faro che illumina il futuro – ci dice Graziano Urbano, direttore del Polo Museale -. Non solo per un sentire profondo il Natale della nostra squadra, con il cavalier Pagano e l’Opera don Uva, ma anche per la visibilità ormai internazionale raggiunta, abbiamo sentito il dovere di esserci, pur costretti a rinunciare agli eventi ormai da noi tradizionalmente previsti per allietare il periodo natalizio, tra concerti e iniziative destinate a grandi e piccoli. Abbiamo cercato un modo per aprire le porte chiuse di un Museo in un allestimento speciale e farne dono ai cittadini in un modo compatibile con le regole che il momento richiede».
L’albero alto è alto otto metri con i nastri rossi e ventimila lucine led; la capanna, invece, è in legno con le statue di gesso e resina a grandezza naturale.
«Di fronte a questa emergenza – scrive il sindaco Amedeo Bottaro – siamo chiamati ad abbandonare il nostro individualismo che danneggia i più fragili e, alla lunga, finisce col danneggiare tutti indistintamente. In queste settimane siamo chiamati tutti a compiere qualche rinuncia nell’interesse della collettività. Servono piccole azioni ma che ci consentiranno di evitare conseguenze ben più gravi. Impariamo ad essere luce per gli altri».