È morta a 81 anni Emilia Bisceglia, magistrato tranese presso la Corte d’Appello di Milano. Giudicò anche numerosi processi di Tangentopoli

pubblicità

È venuta a mancare ieri, all’età di 81 anni, Emilia Bisceglia, magistrato tranese presso la Corte d’Appello di Milano.

Nel 1965, appena laureata a meno di 25 anni, vinse il concorso e fu uno dei primi magistrati donna ad entrare in servizio. Dopo alcuni anni a Pisticci e Brindisi svolse sempre le funzioni nel capoluogo lombardo.

Negli anni di “Tangentopoli”, dal 1995 al 2005 svolse le funzioni di presidente del Collegio penale della Corte d’Appello e presidente della Sezione penale, giudicando tutte le più rilevanti vicende della epoca e raggiungendo il grado massimo della carriera in magistratura. Era residente a Trani dal 2005, anno in cui fu collocata in quiescenza.

Il mondo giuridico italiano e quello tranese, che tanto le diede durante la sua formazione universitaria, ricordano la dottoressa Bisceglia come giurista di alta professionalità, disponibilità e propensione al dialogo con tutte le parti.

Le esequie si terranno oggi, sabato 21 novembre, alle 10, presso la chiesa parrocchiale di Santa Chiara.