Dialoghi di Trani: presentata questa mattina la XXI edizione

Si è svolta questa mattina presso l’hotel Ognissanti sul porto di Trani, la conferenza stampa di presentazione della XXI edizione de I Dialoghi di Trani, che dal 20 al 25 settembre torna a far incontrare nelle piazze e sul lungomare di Trani, alcune personalità di rilievo del mondo della cultura, della scienza, dell’informazione, dell’economia e dell’impresa, per riflettere sul senso del “Convivere”, tema della nuova edizione.

pubblicità

La rassegna tranese è organizzata dall’Associazione culturale La Maria del porto insieme all’Assessorato alle Culture della Città di Trani, in collaborazione con la Regione Puglia e con il sostegno di Supermercati DOK ed Enel, main partner del festival, e di UniCredit e Tenuta Donna Lavinia.

Alla presentazione hanno partecipato: Rosanna Gaeta, direttrice artistica dei Dialoghi di Trani; Francesca Zitoli, Assessore alle Culture della Città di Trani; il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro; la consigliera regionale delegata alle Politiche culturali, Grazia Di Bari; Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia; Enzo Covelli, direttore artistico Dialokids, Lorenzo Procacci Leone (Circolo Cinema Dino Risi), Francesca Onesti (Ordine degli Architetti BAT), la consigliera regionale Debora Ciliento. Sono intervenuti anche alcuni rappresentanti di importanti partner privati che sostengono la manifestazione come: Daniela Balducci (Gruppo Megamark); Antonio Riccio (UniCredit) e Marco Rotella (Donna Lavinia).

I Dialoghi si apriranno il 20 settembre a Parigi, presso l’Istituto italiano di cultura di Parigi (IICP) con un dialogo sul linguaggio e la sua manipolazione tra gli scrittori Gianrico Carofiglio, Maddalena Fingerle e Diego Marani, glottologo e direttore dell’IICP. Sarà la prima volta per un festival culturale pugliese nella capitale francese e ad inaugurare la XXI edizione ci saranno Rosanna Gaeta, Amedeo Bottaro e Aldo Patruno.

Dal 21 al 25 settembre i Dialoghi tornano, come da tradizione, ad animare i palazzi e le piazze del centro storico di Trani, e fulcro della manifestazione sarà la spettacolare Piazza Quercia, affacciata sul mare e con vista sulla Cattedrale. Paese ospite di questa XXI edizione è la Romania, con alcuni eventi speciali organizzati in collaborazione con l’Accademia di Romania.

Tra gli ospiti attesi a Trani, ci saranno: Moisés Naim,Tomaso Montanari, Liliana Corobca, Ivano Dionigi, Luciana Castellina, Gemma Calabresi Milite, Telmo Pievani, Piero Dorfles, Piero Pelù, Ermal Meta, Luca De Biase, Kapka Kassabova, Marino Sinibaldi, Walter Siti, Gaetano Savatteri, Massimo Sideri, Andrea Prencipe, Barbara Alberti, Giorgio Zanchini, Alec Ross, Alessandro Zaccuri, Antonella Viola, Roberto Chiesi, Chiara Giaccardi, Mauro Magatti, Gholam Najafi, Cătălin Pavel, Elly Schlein, Nichi Vendola, Michele Laforgia, Riccardo Staglianò, Joshua Wahlen, Alessandro Seidita, Natascha Wodin, Cristina Battocletti, Marco Patucchi, Diego Marani, Stefano Bucci, Giordano Bruno Ventavoli, Raffaella De Santis, Simona Maggiorelli e tanti altri.

Inoltre, dopo le giornate tranesi, i Dialoghi continueranno a irradiarsi nel resto d’Europa, con un evento esclusivo a Sarajevo, ospiti dell’Ambasciata d’Italia, nell’ambito della Settimana della Lingua Italiana, in programma dal 21 al 27 ottobre.

«Rispetto alle tante manifestazioni culturali (e dialoghi) esistenti in Italia, la peculiarità dei Dialoghi risiede proprio nell’origine del suo nome, che marca l’identità profonda e il suo rapporto imprescindibile con il territorio: quel “di Trani” che significa apertura alla polis, al Mediterraneo e alla cultura – ha dichiarato Rosanna Gaeta, direttrice artistica dei Dialoghi di Trani – Inoltre, la XXI edizione proietta I Dialoghi di Trani in una dimensione internazionale inedita, aprendosi ad un pubblico nuovo, ampio e attento agli scenari della cultura italiana, presentandosi come un festival culturale europeo. Siamo onorati e felici di espandere le nostre contaminazioni anche in Francia e nei Balcani, grazie al supporto del Comune di Trani e di tutti i partner che sono presenti oggi in questo luogo».

Per il settimo anno consecutivo nell’ambito dei Dialoghi di Trani si svolgerà la cerimonia di premiazione del prestigioso Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi. Il presidente dalla Fondazione Megamark, Cav. Giovanni Pomarico, ha inviato il suo saluto, ricordando che: «Con rinnovato entusiasmo ci avviciniamo alla fase conclusiva del premio letterario ‘Fondazione Megamark – Incontri di dialoghi’, giunto alla settima edizione e divenuto nel tempo un appuntamento molto atteso dalle case editrici di tutta Italia; 75 sono i romanzi in gara quest’anno e più di 60 le case editrici partecipanti. Siamo lieti quindi di organizzare come di consueto la cerimonia di premiazione nell’ambito dei Dialoghi di Trani, uno dei più attesi appuntamenti culturali del Mezzogiorno, certi che la lettura sia sempre una porta aperta sul mondo e che i libri abbiano il potere straordinario di renderci liberi».

Tra i sostenitori di questa XXI edizione c’è anche UniCredit: «La banca ha deciso di sostenere I Dialoghi di Trani per il terzo anno consecutivo – ha affermato Antonio Riccio, Referente Territorial Development per il Sud di UniCredit – in quanto è una manifestazione che svolge un ruolo importante sul territorio. E’ una realtà consolidata che mira alla diffusione della cultura come mezzo per la sensibilizzazione delle giovani generazioni e non, favorendo anche la discussione e la riflessione sui grandi temi di attualità e sulle trasformazioni che stanno cambiando il mondo. Il sostegno continuativo di UniCredit ai Dialoghi di Trani è una scelta coerente con la vicinanza al territorio della Banca che si esplica non soltanto supportando le comunità locali dal punto di vista finanziario ed economico, ma anche sostenendo le più importanti iniziative che si realizzano sui territori nei quali operiamo».

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale “La Maria del porto” E.T.S. con l’Assessorato alle Culture del Comune di Trani, con il patrocinio della Regione Puglia e del CEPELL – Centro per il libro e la lettura. La rassegna è realizzata grazie al contributo di partner privati, tra cui i main sponsor del festival, Supermercati DOK ed ENEL, e gli sponsor UniCredit e Tenuta Donna Lavinia.

Gli incontri saranno trasmessi in streaming sulla piattaforma ufficiale dei Dialoghi, e attraverso i canali social del festival (facebook e youtube). Anche quest’anno Media partner dei Dialoghi sono Rai Cultura, Rai Radio 3, Avvenire, Treccani, La Repubblica-Bari, e Bonculture. Social Media Partner è La Gazzetta del Mezzogiorno.  Altri partner che hanno collaborato con l Dialoghi di Trani sono: Casa Editrice La Meridiana, l’Accademia di Romania, l’Ordine degli Architetti della Provincia BAT e il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola OdV. I Dialoghi di Trani godono del patrocinio dell’Università di Bari, del Politecnico di Bari e dell’Ordine degli Architetti della BAT.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.