Dialoghi di Trani: oggi la storia degli ebrei di Pierre Savy e le storie di morti bianche. In serata Piero Pelù

pubblicità

La terza giornata dei Dialoghi inzia (ore 9.30) con il caffè e la lettura dei quotidiani dalle Dimore Marinare (Vico Statuti Marittimi, 3) in compagnia del giornalista e critico letterario Piero Dorfles e Anna Puricella, giornalista di Repubblica-Bari. Un’occasione unica per incontrare e interrogare il professore più amato dello storico format TV “Per un pugno di libri” e autore del libro “Il lavoro del lettore”. Il finale molto atteso è la serata a tutto rock con il fondatore dei Litfiba, Piero Pelù.

Ecco l’agenda dei principali appuntamenti di venerdì 23 settembre ai Dialoghi, suddivisi per luogo:

Biblioteca Comunale G. Bovio

Ore 9.15 – KINDERLAND. Con l’autrice moldava Liliana Corobca e il giornalista Gianpaolo Balsamo. Il romanzo Kinderland di Liliana Corobca affronta un tema di grande attualità per molti paesi dell’Europa dell’Est: gli “orfani bianchi”, i figli di donne e uomini romeni, moldavi, ucraini, rimasti soli, perché uno o entrambi i genitori sono emigrati all’estero in cerca di un lavoro migliore.

Ore 10-13. Laboratorio di scrittura creativa “Scrivere di sé (e non sbagliare persona)” a cura della Scuola Holden. Lo scrittore Emiliano Poddi insegnerà ai partecipanti al corso come “ciascuno di noi può mettersi davanti alla finestra – o alla vasca da bagno – per esplorare quel territorio ricco e illimitato che è la nostra vita di tutti i giorni”.

Ore 17 – Proiezione del film La Romania Indomita (2018) A cura dell’Accademia di Romania.  Nel cuore dell’Europa si trova una zona selvaggia, che ospita una varietà di ecosistemi. Questo film rivela la bellezza della Romania grezza, magica eppure fragile, lungo un anno della vita di piante, insetti ed animali di varie zone del paese. Introduce Oana Bosca – Malin.

Palazzo San Giorgio

Ore 10 – Nuovi modelli di organizzazione della società. Incontro a cura della Fondazione Treccani Cultura con il sociologo Alessandro Gandini. Dopo la crisi economica del secondo millennio e di fronte alle contraddizioni del presente, la società occidentale ha trovato confortante rifugio nella nostalgia. Sono emerse prorompenti fantasie populiste e derive sovraniste, sintomi eclatanti della nostra manifesta incapacità di pensare nuove visioni e progettualità organizzative per società complesse.

Ore 11.15 – Dialoghi con la storia presentaStoria mondiale degli ebrei. Con lo storico Pierre Savy. Un popolo, in particolare, ha fatto esperienza negli ultimi tre millenni di cosa significhi convivere con altri gruppi e maggioranze. Riprendere storie e movimenti delle genti ebraiche, significa raccontare chi ha conosciuto e anticipato i problemi delle culture migranti moderne, la difficile o naturale convivenza con altri popoli, dalle sponde del Mediterraneo al cuore continentale dell’Europa e oltre: una storia dove convivenze e intrecci sono stati una traccia di vita costante. In collaborazione con l’Associazione Italia-Israele Alexander Wiesel di Bari.

Ore 16.50 – Un libro è per sempre: sfida all’ultimo classico. Con Piero Dorfles partecipano le studentesse e gli studenti degli Istituti scolastici superiori di Trani. A cura dell’Assessorato alle Culture della Città di Trani.

Che cosa hanno da dire i grandi autori da Swift a London, da Shelley a Bradbury, da Stevenson a Levi sulla complessità dei nostri giorni? E come la racconterebbero? Quali messaggi trasmetterebbero e attraverso quali canali comunicativi? Rimettiamo in scena gli intramontabili perché “Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire” (I. Calvino).

Ore 17.45 – Che ci faccio qui? Scrittrici e scrittori nell’era della postfotografia. In che modo possiamo usare la parola scritta senza tenere conto delle immagini che premono fuori e dentro di noi? A domandarselo sono le giornaliste Maria Teresa Carbone e Maria Paola Porcelli.

Circolo del Cinema Dino Risi

Ore 18 – Proiezione del film di Mario Monicelli “Un amico magico – Il maestro Nino Rota (1999)”. Una biografia intima di Nino Rota e squarci sulla Bari borghese prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Il Vecchio e il mare

Ore 20.30 – Serata Poesia con il poeta Vittorino Curci e Francesca Savino, giornalista di Repubblica-Bari. Convivere attraverso i versi: call poetica per la bottega della poesia.

Piazza Quercia

Ore 17 – Morire di lavoro: le storie dietro i numeri di una tragedia italiana. Con Domenico Castellaneta, caporedattore di Repubblica-Bari dialoga il giornalista economico Marco Patucchi.

Ore 18.30 – Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi – VII edizione

L’attrice Debora Villa dialoga con i finalisti della VII edizione del concorso letterario promosso dalla Fondazione Megamark. Con la partecipazione straordinaria delle case editrici. Nell’ambito della serata sarà proclamato il vincitore.

Ore 21 – Piero Pelù sale sul palco dei Dialoghi POP e si racconta al pubblico intervistato dal giornalista di Bonculture, Felice Sblendorio.

Chi è Piero Pelù? Il rocker, l’attivista, l’anarcoide, il brado, il pugile, il gigante o «el diablo»? Tutte le definizioni, con il mitico frontman e co-fondatore dei Litfiba, sono riduttive. Performer impegnato, che ha rappresentato un modello vocale e istrionico capace di influenzare le generazioni successive di rocker, nel suo ultimo libro Spacca l’infinito racconta una vita vissuta al fianco della musica e parla con il ragazzino intraprendente, originale e pieno di domande che è stato.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.