Dalla richiesta di aiuto al comune alla riapertura: la Judo Trani torna con gli allenamenti nel rispetto delle prescrizioni

0
pubblicità

Solo due settimane fa Nicola Loprieno, della Judo Trani, ai nostri microfoni aveva spiegato tutte le difficoltà, logistiche ed economiche, che stava affrontando a causa della chiusura per il Coronavirus. Oggi, il tecnico di judo e lotta ci fa sapere che, grazie ai suoi collaboratori, è riuscito a riaprire le porte della sua palestra e a far ripartire gli allenamenti.

«Abbiamo lavorato strenuamente per garantire la sicurezza degli atleti – ci dice Loprieno -. Abbiamo sanificato tutti gli ambienti per allenamenti sicuri di piccoli e grandi, intervenendo anche strutturalmente in tutti gli ambienti. Da oggi, però, sul tatami potranno salire soltanto 14 ragazzi».

L’incontro con il comune di Trani, che Loprieno auspicava, per cercare di ripartire con il supporto dell’amministrazione, non si è svolto: «Siamo ripartiti solo con le nostre forze – conclude Loprieno – adeguando un’intera palestra alle norme sanitarie. Siamo orgogliosi di poter dire: ce l’abbiamo fatta da soli».Redazione Il Giornale di Trani ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui