Covid, positivo il sindaco di Trani

Nonostante tutta l’attenzione possibile, sono risultato positivo ad un test Covid.

“Isolato” già da diverse ore, ho fermato il tempo e ho ripercorso il film di questo anno assurdo. Tutto è iniziato il 2 marzo del 2020 con il primo caso covid nella BAT. Una sofferenza per come fu data la notizia, per il clamore mediatico, per quella incomprensibile caccia alle streghe, ma soprattutto per la sofferenza della famiglia tra paura e incertezza.

In questi 14 mesi ho vissuto vicende incredibili. Dalla rivolta dei detenuti nel carcere di Trani ai cavalli imbizzarriti scappati dal circo e al galoppo sulla Trani-Andria , dai presunti pipistrelli messi ad essiccare su uno stendino di un balcone alle quotidiane emergenze della comunità. Siamo passati dai posti di blocco agli accessi della città alle ronde serali e notturne con il comandante della polizia municipale per verificare durante il primo lockdown che tutti osservassero le regole.

Dopo aver respirato una pia e breve illusione estiva, siamo nuovamente tornati nell’incubo ed a combattere il virus con maggiori incertezze ma soprattutto di fronte a cittadini sempre più stanchi di subire limitazioni e sempre più spaventati per un’economia che per molti si è del tutto fermata.

Non ci siamo arresi, abbiamo continuato ad andare avanti a testa bassa nella consapevolezza che l’unico modo per sconfiggere questo terribile virus è il vaccino. Abbiamo fatto l’impossibile per accelerare nelle vaccinazioni, riuscendo a somministrare fino ad oggi nel Pala Assi oltre 8000 dosi, tra prime e seconde.

Nonostante le migliaia di persone incontrate sino ad oggi e nonostante i tanti rischi ai quali da sempre mi sono dovuto necessariamente esporre, ho continuato serenamente ad aspettare Il mio turno, pronto ad essere vaccinato con qualsiasi vaccino. Purtroppo prima del mio turno è arrivato il virus.

Per inciso, sto bene e continuerò a portare avanti la mia attività amministrativa seppur lontano dalle sedi istituzionali e fino a negativizzazione.

In questi 14 mesi ne ho viste tante e ne ho vissute troppe per poter avere paura. So già che ne uscirò più forte di prima. Chiedo solo a tutti quelli che stanno avendo la possibilità di farlo, di vaccinarsi subito. Non si rendono conto della fortuna che hanno.

Amedeo Bottaro – Sindaco