Coronavirus, a Trani la prima vittima della seconda ondata: è un infermiere in pensione

pubblicità

Un infermiere in pensione, 70enne, è la prima vittima tranese del covid-19 della seconda ondata. È venuto a mancare stamani, all’ospedale di Bisceglie, dopo pochi giorni di ricovero. Le esequie si svolgeranno domani, mercoledì 28 ottobre, alle 10:30, presso la chiesa madre del civico cimitero.

Molto conosciuto in città, oltre che nel settore in cui aveva lavorato, di Ilario (questo il nome di battesimo) in molti stanno tracciando sui social il proprio personale ricordo, dipingendolo come professionista esemplare e prodigo di consigli sia per i colleghi sia, soprattutto, per i pazienti.

Nel frattempo il sindaco, Amedeo Bottaro, si appresta ad aggiornare il quadro dei casi attualmente positivi, che potrebbe mantenersi sostanzialmente stabile a causa delle negativizzazione di ameno sei o sette pazienti.

Trani dovrebbe essere intorno ai 50 attualmente positivi, ma purtroppo da oggi conta anche la prima vittima della nuova ondata, che diventa la settima dal 3 marzo, inizio dell’emergenza sanitaria.