Consiglio regionale, ecco la carica dei 50: tra gli eletti, confermata la tranese Debora Ciliento

pubblicità

A meno di ulteriori cambiamenti a causa di alcuni ricorsi al TAR, si è delineato il nuovo Consiglio Regionale della Puglia con la vittoria di Michele Emiliano come governatore.

Saranno attribuiti i seguenti seggi a cui bisogna aggiungere ovviamente quello per Raffaele Fitto arrivato secondo.

Al Partito Democratico spetteranno 15 seggi, a Popolari con Emiliano 7; stessi seggi anche per la lista con Emiliano. Per quanto riguarda, invece, l’opposizione andranno 5 seggi al Movimento 5 Stelle, 3 a Forza Italia, 6 a Fratelli d’Italia, 3 a Puglia domani e tre alla Lega.

Per quanto riguarda i nuovi consiglieri regionali eletti per ciascun partito spicca il nome della tranese Debora Ciliento, confermata eletta, mentre esce dal Consiglio l’altro tranese, Domenico Santorsola. In totale in questa tornata elettorale la Provincia di Barletta-Andria-Trani esprimerà sette consiglieri regionali. Di seguito tutti i consiglieri eletti.

Partito Democratico: Francesco Paolicelli, Anita Maurodinoia, Lucia Parchitelli, Raffaele Piemontese, Paolo Francesco Campo, Filippo Caracciolo, Debora Ciliento, Ruggiero Mennea, Donato Pentassuglia, Enzo Di Gregorio, Michele Mazzarano, Donato Metallo, Loredana Capone, Fabiano Amati, Maurizio Bruno.

Con Emiliano: fanno Pierluigi Lopalco, Peppino Longo, Giuseppe Tupputi, Gianfranco Lopane, Antonio Leoci, Antonio Tutolo, Alessandro Dellinoci.

Popolari con Emiliano: Gianni Stea, Sergio Clemente, Massimiliano Stellato, Sebastiano Leo, Mauro Vizzino, Francesco Lanotte e Mario Pendinelli.

Puglia Domani: Saverio Tammaco, Paolo Dell’Erba, Paolo Pagliaro.

Lega: Davide Bellomo, Joseph Splendido, Gianni De Blasi. Per Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini.

Forza Italia: Stefano Lacatena, Giandiego Gatta, Paride Mazzotta.

Movimento 5 Stelle: Antonella Laricchia, Grazia Di Bari, Rosa Barone, Cristian Casili e Marco Galante.