Consiglio comunale, la prima riunione il 17 novembre. Giacomo Marinaro ne sarà eletto presidente, poi Bottaro presenterà la giunta

pubblicità

Si terrà quasi certamente il prossimo 17 novembre il primo consiglio comunale del secondo mandato del sindaco, Amedeo Bottaro. Sarà proprio il primo cittadino, come prevede la norma in questi casi, a convocare l’assemblea che prevedrà al primo punto all’ordine del giorno l’elezione del presidente del consiglio comunale, carica alla quale è designato Giacomo Marinaro, del Partito democratico, in quanto consigliere comunale in assoluto più suffragato alle ultime elezioni amministrative del 20 e 21 settembre.

Subito dopo il primo cittadino presenterà la giunta comunale, cooptando alcuni assessori dalla stessa assemblea elettiva e dunque determinando le surroghe di ciascuno di essi con i primi dei non eletti delle rispettive liste.
Nella seduta saranno poi approvati gli indirizzi generali di governo dello stesso primo cittadino e del suo esecutivo, circostanza che rappresenta il primo voto di fiducia all’amministrazione comunale appena insediata.

La seduta, a causa della necessità di procedere alla votazione del presidente del consiglio comunale a scrutinio segreto, si svolgerà in presenza nel luogo dalla superficie più ampia possibile, così da favorire il distanziamento tra tutti i componenti dell’assemblea nel rispetto della normativa anti-covid: si sta valutando l’opportunità di utilizzare la sala teatro della parrocchia San Magno, in via Monte d’Alba.