Compagnia dei Teatranti, al Beltrani solo ovazioni ed applausi per Teatro a corte. Immagini

Una grande serata di teatro , quelle che piacciono di più al pubblico che va in cerca di spensieratezza perchè trascorse in clima di puro divertimento, a Palazzo Beltrani in scena la Compagnia dei Teatranti Bisceglie-Trani, cast praticamente al competo, con “I ri…Promessi Sposi” e la puntuale regia di Enzo Matichecchia nella veste anche di attore nonché di con-Direttore Artistico, con la sempre super brava Lella Mastrapasqua, di Teatro a Corte che quest’anno traguarda la IV edizione. Lo spettacolo andato in scena è stata una parodia molto ben riuscita del capolavoro di Alessandro Manzoni, ed era correttamente fuori gara per il Premio Giovanni Macchia a cui è intitolato il festival.

pubblicità

Due non più giovani amanti che non riescono proprio a sposarsi, Renzo e Lucia, un curato, Don Abbondio, affascinato dalla danza e dal piccolo schermo, una serva non proprio affidabile, dei Bravi cattivi ma bravi, un nobile spagnolo con una fidanzata davvero particolare, un frate un po’ alternativo, un avvocato che fa del no sense la sua dote migliore, un gruppo di suore con una madre superiora sui generis, un losco individuo dal cuore caritatevole, qualche richiamo satirico alla politica di oggi e se a tutto questo si aggiungono alcune famose canzoni i cui testi sono stati modificati a favore di un progetto teatrale godibile da un pubblico di ogni età ed estrazione sociale nonché culturale, ecco che I ri..Promessi Sposi può definirsi una parodia comico-musicale di immediata fruibilità che si ispira a quelle proposte in tv negli anni ’60 dall’indimenticabile Quartetto Cetra, negli anni ’80 dal famoso trio Lopez Marchesini Solenghi ed alle paradossali trovate cinematografiche di Mel Brooks. “Spesso considerata come genere derivato o sottogenere – ha detto Enzo Matichecchia – la parodia presuppone invece una profonda conoscenza dell’opera da stravolgere, tanto da essere più gradevole ed efficace della satira“.

La programmazione artistica di Palazzo delle Arti Beltrani, contenitore culturale polifunzionale della città di Trani, è curata dal direttore Niki Battaglia, gode della media partner di Radio Selene ed è stata realizzata dall’Associazione delle Arti con il sostegno della Città di Trani, il patrocinio del Festival Internazionale di Andria Castel dei Mondi, l’intervento della Regione Puglia, il PACT Polo Arti Cultura Turismo della Regione, Piano straordinario 2022 “Custodiamo la Cultura in Puglia” – Fondo speciale Cultura e Patrimonio culturale L.R. 40/2016, art.15, comma 3 e il Teatro Pubblico Pugliese.

Il prossimo appuntamento è programmato per sabato 06 luglio ore 21:00 con la Bottega dei Teatranti di Salerno con il capolavoro di Eduardo De Filippo: “Non ti pago” messo per la prima volta in scena nel 1940, anche qui divertimento assicurato.

Tutti gli spettacoli cominciano alle 21.00, porta alle 20.30. Per info: 0883.50.00.44 e  www.palazzodelleartibeltrani.it

Poltronissima (posto numerato) singolo spettacolo € 10,00; posto libero non numerato: 8,00 euro. I biglietti possono essere acquistati anche con Carta docente, Carta della cultura giovani e del merito esclusivamente al botteghino di Palazzo delle Arti Beltrani (aperto dal martedì alla domenica, dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00, chiuso il lunedì) in via Beltrani 51 a Trani (BT).

Il biglietto per “I ri…Promessi Sposi” è disponibile on line al seguente link: https://www.vivaticket.com/it/ticket/non-ti-pago/234902 – Per acquistare i biglietti di tutta la programmazione artistica di Palazzo delle Arti Beltrani al seguente link: https://www.vivaticket.com/it/venue/terrazza-davide-santorsola/517230061La brochure con tutti gli appuntamenti è scaricabile al seguente link: https://www.flipsnack.com/675AA577C6F/stagione-artistica-2024.html

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.