Trani, in via Di Vittorio tutti in coda per un tampone: ecco come funziona

pubblicità

Code interminabili di vetture stamani in via di Vittorio, ma anche in via Superga, nell’attesa di effettuare il tampone presso la sede degli Operatori emergenza radio, utilizzata in convenzione dal laboratorio analisi Papagni per la somministrazione dei test utili a rilevare la positività o negatività da covid-19.

Il servizio viene rilasciato dalle 8 alle 10 e gli utenti, che si sono già prenotati presso la struttura nei giorni scorsi, si portano in via di Vittorio e attendono tutti in auto.

Con la stessa vettura entrano nella sede degli Oer e, senza neanche scendere dall’abitacolo, vengono sottoposti al tampone pagando la prestazione. Poi, facendo inversione di marcia escono e consentono all’utente successivo di entrare.

La coda che si è determinata sta facendo il giro del web, ma è comprensibile nella misura in cui ciascun cittadino è legittimamente preoccupato per la propria salute e vuole sentirsi sicuro di stare bene.

Va anche detto che stanno prenotando tantissimi utenti da fuori città, persino dalla Lucania: evidentemente si fidano della struttura di Trani.

Come è noto, nelle ultime ore il governatore della Puglia ha fatto sapere che è possibile sottoporsi ad un tampone al prezzo calmierato di 80 euro, indicando l’elenco dei centri convenzionati tra i quali, appunto, quello di Trani.