Chi sono «Gl’innamorati»? I giovani sempre più bravi a teatro in una Trani senza teatro

Quello che è andato in scena ieri sera, a Palazzo Beltrani, è stato un teatro alla luce del sole sotto tutti i punti di vista.

pubblicità

Infatti, la rappresentazione è iniziata con la piena luce solare perché terminasse in tempo per non incrociarsi con il Festival dell’arte pirotecnica.

Ma la luce del sole è anche, e soprattutto, nei volti, presenza scenica, personalità e professionalità dei tanti ragazzi della scuola Inarteatro, di Pierluigi Corallo, che hanno messo in scena un saggio dal titolo “Gl’innamorati”, di Carlo Goldoni, liberamente adattato dallo stesso attore e regista tranese.

Davanti ad una platea gremita è andata in scena una rappresentazione vivace e coinvolgente, tanto più in considerazione della innegabile bravura dei ragazzi, alcuni dei quali sembrano già dei predestinati rendendo così molto alto il livello medio dello spettacolo.

Corallo l’ha definito «un saggio perché è un assaggio delle loro capacità e potenzialità, che meritano ancora tanto lavoro per esprimersi pienamente».

La pandemia finora è stata un freno, ma quello che si è visto lascia intravedere un futuro roseo non solo per l’eventuale carriera teatrale di qualcuno, ma anche e soprattutto per una consapevolezza teatrale della città.

Prima “Le baccanti” del liceo De Sanctis, poi questo spettacolo hanno portato in scena tantissimi ragazzi e in platea altrettanti.

«Trani non ha teatri attualmente – ha riconosciuto Corallo all’inizio dello spettacolo -, ma insieme con un contenitore deve esserci il contenuto, e quindi un pubblico che scelga il teatro e ci creda».

La serata di ieri ha mostrato che in questo momento, a Trani a dispetto dei tanti detrattori, il bisogno di teatro non sia il rimpianto per quattro mura non disponibili, ma per serate sempre più vive che Trani, per fortuna, offre grazie alla passione dei tanti che davvero ci credono.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.