Caso bollette Amet, Di Leo (Lega) chiede una seduta del comitato delle partecipate

In questi giorni assistiamo a lunghe code di fronte agli uffici dell’Amet, da cui hanno ricevuto richieste di pagamenti per bollette in molti casi già saldate.

pubblicità

E da qui il caos a cui assistiamo in questi giorni e le richieste da parte della cittadinanza di fare chiarezza ed individuare eventuali responsabili di questa situazione.

Si perché a fronte di quanto è successo il danno possiamo definirlo doppio.

In primo luogo per gli utenti, costretti a perdere giornate intere negli uffici dell’azienda per contestare tali richieste, e probabilmente qualcuno, ignaro della situazione o troppo fiducioso verso l’azienda elettrica tranese, avrà pagato “sulla fiducia”.

In secondo luogo ci sarà un danno economico per Amet, costretta a pagare spese di spedizione per migliaia di richieste di pagamento (gran parte delle quali non dovute), con conseguente impiego di risorse anche in termini di personale visto la necessità di rispondere a tutti i cittadini che quotidianamente si recano in azienda per contestare.

Ed ecco quindi l’interrogazione del Consigliere della Lega Giovanni Di Leo, che ha scritto al Presidente del consiglio comunale Giacomo Marinaro, chiedendo «una immediata calendarizzazione di una seduta del Comitato di coordinamento delle partecipate nonché – aggiunge il capogruppo della Lega – di esperire ogni più opportuno accertamento finalizzato a comprendere la natura di questi disagi ed i possibili rimedi».

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.