«Carabinieri sport e salute»: il comando provinciale Bat incontra i bambini

Un intero weekend, da sabato 19 maggio a domenica 20 maggio, che il Comando Provinciale BAT ha dedicato ai bambini, protagonisti dell’iniziativa «Carabinieri Sport e Salute» svoltasi a Trani presso il campo sportivo Ponte Lama.

pubblicità

«Maresciallo è tardi noi dobbiamo giocare», iniziava così la presentazione da parte dei bambini saliti sul palco a rappresentare le associazioni sportive partecipanti.

Protagonisti proprio loro: i bambini che hanno potuto conoscere un’Arma diversa dal solito, i militari hanno indossato la tuta ginnica per giocare con loro in diversi tornei di padel, pallavolo, basket, calcetto, tiro con l’arco, lotta, judo, atletica leggera ed equitazione nonché hanno partecipato a lezioni di salute e fitness e praticato, in una dimostrazione, le manovre di rianimazione cardio polmonare.
Lo scopo? Avvicinare i bambini ai valori dello sport e della legalità.

Non solo giochi e tanto sport: i bambini hanno potuto comprendere anche l’importanza di instaurare un rapporto con gli animali, come nel caso dell’equitazione, provando ad andare a cavallo, e se impiegata come terapia può portare benefici per il corpo e per la mente, e capire l’utilità dell’impiego dei cani della Scuola Italiana cani salvataggio.

L’art.33 della Costituzione italiana riconosce infatti, il valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva in tutte le sue forme e del ruolo fondamentale nella crescita della comunità nazionale.

Oltre 500 i bambini che hanno praticato le diverse discipline sportive anche con gli atleti paralimpici dell’Arma dei Carabinieri, gli Ufficiali, il Capitano Suma e il Tenente Porro che hanno mostrato le loro abili capacità nel gioco del padel, pallavolo e tiro con l’arco.

L’obiettivo principale di tale iniziativa è stato quello di far acquisire ai bambini la consapevolezza che non solo lo sport e la salute sono strettamente correlati tra loro, quanto anche, l’Arma dei Carabinieri che ogni giorno è presente sul territorio con i suoi uomini e le sue donne a garantire la legalità, la stretta osservanza e rispetto delle norme giuridiche e comportamentali che seppur non scritte contribuiscono alla crescita etica e culturale della società.

Presenti anche stand dei carabinieri con molti disegni in bianco e nero che i bambini si sono dilettati nel colorare e personale della Squadra Rilievi della Sezione Investigazioni Scientifiche che hanno mostrato e poi fatto prendere impronte ai bambini incuriositi. Nonché presenti auto e moto con colori istituzionali posizionate in tutta la struttura.

«Un ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso questa giornata innanzitutto ai miei collaboratori che hanno investito il loro tempo libero, a chi ha messo a disposizione la struttura, alle cooperative sociali che sono con noi, a tutte le associazioni sportive partecipanti, tutti i volontari che si sono occupati della sicurezza e viabilità – queste le parole del Colonnello Massimiliano Galasso, Comandante del Comando Provinciale BATGrazie soprattutto ai bambini e alle loro famiglie che hanno sfidato il mal tempo insieme a noi. Grazie

I bambini hanno avuto l’opportunità di familiarizzare concretamente con i carabinieri, capire il ruolo che rivestono e apprezzare il lavoro che svolgono per garantire la sicurezza e il rispetto delle regole su tutto il territorio nazionale.

Tra i militari presenti anche i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Puglia – comandati dal Maggiore Antonio Trocino – con il loro «basco rosso» che contraddistingue questo reparto speciale dell’Arma dei Carabinieri, i bambini hanno potuto sia simulare un gioco nella grotta artificiale denominata «la grotta del latitante» e sia guardare da vicino alcune delle attrezzature, situate in uno stand, che quotidianamente utilizzano nelle loro attività come metaldetector, binocoli Swarovski, scudi balistici, camere termiche, corde dinamiche, moschettoni a ghiera, imbraghi e altro materiale speleologico, etc.

I volontari dell’associazione «Work Aut» con alcuni carabinieri hanno accolto le autorità militari, civili e religiose, le famiglie e tutti i numerosi partecipanti

L’Arma dei Carabinieri si propone di diffondere tali iniziative per sensibilizzare i bambini su temi di grande attualità e importanza, in un’età in cui la formazione del senso civico e del rispetto delle regole giocano un ruolo cruciale.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.