Capodanno, fioccano le disdette negli agriturismi. Coldiretti: «Settore in ginocchio»

«Lo scenario è in netto e quotidiano peggioramento, con l’aumento di casi covid e la variante Omicron che si diffonde rapidamente, facendo fioccare le disdette: il risultato è che molte strutture stanno decidendo di restare chiuse. È l’ennesimo duro colpo per i nostri agriturismi, dopo le perdite subite nel 2020, di oltre 60 milioni di euro, a causa della pandemia Covid».

pubblicità

Così Filippo De Miccolis, presidente di Terranostra Puglia, con riferimento al numero crescente di cittadini che stanno ripensando i programmi iniziali a causa della rapida diffusione della nuova variante Covid, con l’effetto che continuano a fioccare le disdette negli agriturismi e l’emergenza Covid abbia già praticamente dimezzato il fatturato (-55%).

È quanto emerge da una analisi della Coldiretti Puglia proprio sulla base delle segnalazioni di Terranostra, associazione agrituristica di Coldiretti, che registra una pioggia di disdette, con l’effetto che già il 60 per cento degli agriturismi sono a rischio chiusura durante le festività della fine dell’anno.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.