Bando “Sport nei parchi”, Branà (M5stelle): «Opportunità per Trani»

pubblicità

È  stato sottoscritto il 10 novembre 2020 tra Anci e CONI (Sport e Salute S.p.A.) il Protocollo d’Intesa che ha predisposto un Piano di Azione e un Avviso Pubblico.

I comuni possono on line proporre la la candidatura di progetti, dalle ore 14.00 del 04/01/2021, per la messa a sistema, l’allestimento, il recupero, la fruizione e la gestione di attrezzature, servizi ed attività sportive e motorie nei parchi urbani e in particolare per diffondere il Progetto Sport nei Parchi.

Il Progetto promosso da ANCI, per l’edizione 2020/2021, prevede l’avvio di una fase di sperimentazione con due distinte linee di intervento: la prima di allestimento di nuove aree attrezzate e riqualificazione di quelle esistenti, in cofinanziamento con i Comuni; la seconda di identificazione di aree verdi nei parchi cittadini da destinare ad “Urban sport activity e weekend”. 

Abbiamo inviato una Pec al Sindaco ed al Presidente del Consiglio comunale di Trani affinché l’amministrazione si attivi per partecipare attraverso la presentazione di un progetto al Bando “Sport nei parchi” sperando possa essere destinato ai quartieri periferici della nostra città. Riteniamo che il Progetto Sport nei Parchi è un’opportunità da non farsi sfuggire.

È importante sia avviare una progettazione in termini di installazione di nuove attrezzature ed anche procedere alla riqualificazione di quelle danneggiate attraverso poi, il coinvolgimento, obbligatorio delle Associazioni sportive queste dovranno occuparsi, percependo un contributo previsto dallo stesso bando, di renderle fruibili le aree attrezzate, con la pratica di attività motoria, offrendo un servizio gratuito alla cittadinanza. Un sostegno, dunque, alle realtà sportive messe a dura prova dalla pandemia, nonché ai cittadini che potranno usufruire gratuitamente delle attrezzature.

Noi del Movimento Cinque Stelle di Trani siano disponibili a fornire le nostre competenze affinchè si possano individuare le aree da adibire ai progetti ed a predisporre questi per lo svolgimento di attività motorie all’aperto come già proposto nel mese di ottobre dello scorso anno al Dirigente del Piano di Zona di Trani dr. Attolico dall’attivista Vito Pappalettera.

Senza far mancare la nostra ferma opposizione per quei provvedimenti che non riteniamo essere utili alla collettività, abbiamo improntato la nostra azione politica sulla proposizione e sulla sollecitazione degli amministratori locali per l’attuazione di azioni volte al benessere dei cittadini ed alla loro sicurezza.

Vito Branà, Portavoce del Movimento Cinque Stelle Trani