Assoluti di vela d’altura, Vescia porta uno scudetto a Trani

Unpopergioco, capitanata dal tranese Niki Vescia, ha vinto a Brindisi il titolo italiano di vela d’altura 2024 nella categoria Crociera regata 2. Lo scafo è un Italia yacht 9.98.

pubblicità

Vescia, che sulla sua imbarcazione aveva a bordo anche Nicola Ventura, Ettore Corvasce, Ruggero Bollino, Valerio Caldarola e Raffaele Di Michele, ha riportato a Trani dopo tanti anni un titolo di vela d’altura al termine di quattro giornate di gare ed otto regate complessive nel mare di Brindisi.

Nella stessa 30ma edizione del Campionato italiano assoluto di vela d’altura l’altro titolo è andato a Sarchiapone, di Gianluigi Dubini, che ha primeggiato nella categoria Regata 2 ed alcune settimane fa aveva vinto anche la Coppa dei campioni disputatasi a Trani a cura della Lega Navale.

Nella stessa categoria un’altra imbarcazione tranese, L’ottavo peccato, con Fabio Granieri, Checco Manno, Marco Fucci, Paolo Romanelli, Luca e Marco D’Arcangelo, Donato Fedele e Rocco Guerra, è giunta quarta.

Per Niki Vescia ed il suo equipaggio un titolo tricolore che rinverdisce i fasti della grande Manua, di Ferdinando Capece Minutolo, sulla quale Vescia aveva imparato a navigare da ragazzino.

Ancora una volta la vela tranese lascia il segno e la Lega navale del presidente Gigi Ventura si rilancia con risultati di tutta evidenza.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.