Apulia Trani, nuovo acquisto in attacco: dal Belgio arriva Shana Raïs

pubblicità

L’Apulia Trani è lieta di annunciare l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive della calciatrice belga Shana Raïs. Shana, classe 1997, è nata nella città di Dilsen-Stokkem, situata nella provincia fiamminga del Limburgo belga, al confine con i Paesi Bassi. 
Dotata di una buona forza fisica, che ben si amalgama ai suoi 173 centimetri di altezza, Shana è una prima punta di grande movimento, rapida nell’esecuzione tanto quanto nell’accelerazione. Ciò le consente di poter essere servita sia lanciata in profondità e sia in area di rigore, in quanto è in grado di fare reparto da sola e di poter anche agire sul fronte offensivo con un’altra punta.

Cresciuta nel settore giovanile del DV Lanaken, dove vi è rimasta per due anni, si è – successivamente – messa in luce con la compagine maschile dell’Heidebloem Dilsen, club – per l’appunto – della sua città natale. Le sue ottime prestazioni e i suoi progressi anche con gli uomini non sono passati inosservati nel territorio nazionale e, al termine della stagione, ha firmato un contratto con l’Eendracht Louwel. Con le gialloblu è entrata – immediatamente – a contatto con la Prima Squadra, e ha disputato ben sei stagioni in Tweede klasse. In particolare, il 2014 e il 2016 hanno rappresentato gli anni più rosei, a livello personale e di squadra, con il club che ha sfiorato – in entrambe le circostanze – la promozione in Eerste Klasse. Nel primo caso, sfuggita per quattro punti ai danni del Tongeren, favorito negli scontri diretti sull’Achterbroek, e nel secondo furono tre i punti di ritardo dallo Svelta Melsele. 
Nel 2018, l’Eendracht Louwel ha disputato un campionato tranquillo, chiuso con 35 punti in   ventisei incontri, ma Shana, malgrado un infortunio di troppo durante l’annata, ha ricevuto la chiamata del KRC Genk Ladies, che ha voluto dire la prima grande occasione in una delle migliori società del Paese. Inoltre, l’approdo ai “De Smurfen” le ha permesso di incontrare la connazionale Aster Janssen, che ora ritrova proprio in Italia. Inizialmente aggregata alla squadra C, ha passato – in seguito – due anni nella seconda squadra. 

Tuttavia, le note vicende inerenti l’emergenza legata al COVID-19, hanno impedito la naturale conclusione del campionato, dichiarato sospeso dalla Koninklijke Belgische Voetbalbond, dopo che il KRC Genk Ladies II aveva totalizzato 23 punti su dodici gare in Eerste klasse e terminato il percorso in Beker van België agli ottavi di finale, eliminato dal KAA Gent Ladies. Pandemia che, anche in questa stagione, ha compromesso il regolare svolgimento della prima parte del torneo. Non a caso, il campionato cadetto belga ha visto – finora – il KRC Genk Ladies II in campo solo tre volte, per altrettanti punti conquistati, e due in coppa nazionale, dove ha prima eliminato il Royal Standard de Liège Fémina III e poi è stato costretto ad arrendersi allo SV Zulte Waregem. Per Shana, nonostante il prosieguo degli studi culminato – nel 2019 – con la laurea in Terapia Occupazionale, il calcio è sempre stato al centro dell’attenzione nella sua famiglia e non è l’unica a praticarlo di professione. Suo fratello Timo, infatti, è un centrocampista della formazione Under 21 del Fortuna Sittard, club di Eredivisie. 

Ora – per Shana – arriva l’ennesima grande occasione di misurarsi in un’altra avventura, la prima al di fuori del suo territorio. Ciò avverrà in una società ambiziosa, che ha deciso di puntarci fortemente, credendo che le sue migliori qualità, messe al servizio della squadra, risulteranno decisive nel cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati e, al tempo stesso, lei potrà aumentare ancor di più il suo valore e affermarsi – in maniera definitiva – nel mondo del calcio, in un altro Paese. Diamo un caloroso benvenuto a Shana nella nostra città e nella nostra squadra. #WelkomShana