Apulia Trani, il punto sulla stagione. Intanto arriva un nuovo innesto dalla Romania: Ana Maria Stanciu

La società dell’Apulia Trani è lieta di comunicare l’arrivo di una nuova importante pedina. Si tratta del difensore (adattabile anche a centrocampo), nata nel 1987 in Romania, a Campina, Ana Maria Stanciu. L’atleta vanta dieci stagioni in Cipro e proviene dall’Heniu compagine rumena. Un bel colpo del ds Carlo Uva che va a rafforzare l’organico in vista della ripresa delle ostilità.

pubblicità

Ecco le prime dichiarazioni della calciatrice Stanciu: “Volevo provare una nuova esperienza, una nuova sfida e quindi non ho potuto dir di no alla chiamata dell’Apulia Trani”. Sulla stagione: “Non posso esprimermi più di tanto a riguardo perché non ho mai giocato in questo campionato. La speranza è quella di far bene e aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo”.

La giocatrice di sé dice: “Sono rumena, nata a Campina, e ho giocato per dieci stagioni in Cipro. Poi ho deciso di tornare nel mio paese in cui, nella prima parte di stagione, ho indossato la maglia dell’Henia. Dopo aver ricevuto la chiamata della società dell’Apulia Trani mi sono subito immersa in questo nuovo viaggio”. Un messaggio per i nuovi tifosi: “Dobbiamo essere una grande famiglia: così sono convinta che, tutti insieme, potremo raggiungere l’obiettivo. Venite a sostenerci perché giocheremo sempre con il cuore”.

Intanto, nelle scorse ore il vice-presidente Carlo Uva ha fatto il punto della stagione: “Secondo il mio modesto parere era meglio interrompere il campionato, almeno per le tre settimane di gennaio, in modo tale che tutte le società potessero gestire al meglio i vari casi Covid. La nostra situazione attuale è difficile visto che nel gruppo ci sono diverse ragazze positive e temiamo ulteriori contagi. Il divulgarsi dell’epidemia ha creato problemi anche qui: vogliamo riprendere in sicurezza perché la salute delle atlete viene al primo posto. Intanto stiamo concordando con il Grifone una data utile per recuperare questa sfida che si dovrebbe giocare mercoledì 26 gennaio: si tratterebbe di un turno infrasettimanale che complicherebbe comunque le cose visto che alcune calciatrici lavorano. Anche domenica, dovremmo rinviare la sfida contro la Res Roma, per causa covid. Stiamo lavorando per tornare il prima possibile, sul terreno di gioco”.

Uva commenta il girone C della serie C: “La classifica, al momento, è dominata dal Chieti che ha vinto ben dodici partite su dodici e che è subito seguita dalla Res Roma che dista quattro lunghezze: entrambe le squadre hanno una partita in più rispetto all’Apulia Trani che si trova al terzo posto della graduatoria. Si tratta di un campionato molto competitivo che è cresciuto tantissimo di livello e che vede innanzitutto le forti Chieti e Res Roma primeggiare, dotate entrambe di un buon organico e ben organizzate, ma anche la neopromossa Trastevere sta lavorando bene ed infatti si trova al quarto posto. Girone molto equilibrato con tante squadre che possono insediare le posizioni più ambite. Quello dell’Apulia Trani è un progetto molto ambizioso che è partito l’anno scorso con un notevole investimento di capitale sulle infrastrutture come la foresteria all’interno del nostro Centro Sportivo “Apulia Center” in cui svolgiamo anche le attività del settore giovanile. Abbiamo fatto molti sforzi per ottenere i diritti alle prestazioni sportive di calciatrici d’importante fama nazionale e internazionale. Alcune di loro, tra l’altro, sono titolari nelle rispettive nazionali. Quindi l’obiettivo non può che essere quello di puntare quanto più in alto possibile riconoscendo le difficoltà del campionato che vede la presenza di formazioni di grande valore”.

E sul settore giovanile dice: “Il nostro settore giovanile comprende tutte le fasce d’età a partire dai sei anni in poi. Svolgiamo tutti i campionati previsti dalla Federazione. Crediamo molto nei giovani che possono essere il futuro della nostra società. Intanto, a dicembre, abbiamo completato due operazioni in uscita svincolando il portiere Mariano e trasferendo al Crotone, formazione del nostro girone, la nazionale moldava Daniela Mardari. Stiamo lavorando per inserire nel gruppo altre giocatrici che possano darci una mano nella seconda parte di stagione”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.