Apulia Trani, il portiere Giulia Meleddu si presenta ai nuovi tifosi

Manca sempre meno al tanto atteso esordio dell’Apulia Trani con il Chievo con le ragazze che si allenano duramente agli ordini del tecnico Alessandro Pistolesi. A tracciare un primo bilancio è il portiere, classe 1997, proveniente dal Cortefranca Giulia Meleddu: “Il gruppo è la cosa più sorprendente di quest’anno visto che siamo tutte ragazze tranquille con voglia di lavorare, far bene, imparare e crescere. Siamo molto
affiatate fuori dal campo e questo sicuramente ci aiuta e aiuterà tantissimo anche dentro. Dobbiamo imparare a conoscerci perché non abbiamo mai giocato insieme, ma sono sicura che se crederemo in noi stesse ci toglieremo tante soddisfazioni”.

pubblicità

Un commento sulla prossima serie B:
“La serie B ormai è un campionato con un livello altissimo in cui non ci sono più quelle squadre in cui puoi dire “oggi è una partita facile”. Saranno tutte battaglie, soprattutto se sei una neo promossa e hai gli occhi di tutti addosso”.

Come giudichi il calendario?
“Affronteremo subito il Chievo ma qualsiasi squadra sarebbe stata tosta da affrontare: non ce n’è una migliore o peggiore da incontrare. Il Chievo è sicuramente una compagine che disputa questo campionato da anni, si conosce e hanno fatto anche un buon calciomercato. Sicuramente sarà dura, ma siamo qui per giocarcela ogni domenica”.

Quali sono i tuoi obiettivi?
“Come ogni ragazzina ho sempre sognato la nazionale e la serie A. Poi quando cresci hai una visione più chiara di tutto e inizi a pensare stagione per stagione, giorno dopo giorno. Quindi quest’anno voglio solo far bene, voglio aiutare questa squadra, imparare e crescere”.

Parlaci di te
“Ho iniziato a giocare a calcio nel Brescia e sono praticamente cresciuta li. Ho avuto la fortuna di allenarmi con giocatrici forti, con cui ho vinto il primo scudetto nel 2014 e poi ho deciso di cambiare e sono andata al Chievo in cui sono stata tre anni e ho vinto anche un campionato di serie B giocando ancora in A con le venete. Sono passata poi, al Mozzecane in serie B disputando un’ottima annata. Successivamente il mio ritorno a Brescia, a casa. Provengo dal Cortefranca con cui mi sono classificata quinata in serie B da neopromossa”.

Un messaggio ai tuoi nuovi tifosi:
“Ai tifosi voglio dire di darci tempo, di aver fiducia e di seguirci soprattutto nei momenti difficili, perché il tifo è molto importante e quando c’è si sente e ti dà carica. Vogliamo fare bene, tutte, vogliamo crescere e soprattutto divertirci”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.