Apulia Trani e il rush finale con il Chieti: domani in campo contro la Fesca Bari per vincere

Neanche il tempo di festeggiare la bellissima vittoria interna con il Trastevere che l’Apulia Trani, domenica, scenderà in campo per affrontare la Fesca Bari in trasferta. A presentare la gara sono il tecnico biancoazzurro Francesco Mannatrizio e il ds Carlo Uva: “La gara di mercoledì – dice Mannatrizio – l’avevamo preparata in maniera perfetta con le ragazze che hanno eseguito tutto al meglio attenendosi ad ogni dettame tecnico. Sono tutte brave e non hanno avuto difficoltà. Ora andiamo come un treno. Giocare tre volte a settimana è, sicuramente, complicato. La gara di mercoledì, inoltre, a prescindere dal risultato finale, è stata molto tirata. Per questo giovedì ho concesso un giorno di riposo al gruppo. Formazione? Non potrò schierare le squalificate Rus e Mitsul. Effettuerò ampio turn over dettato dal recupero fisico di alcune ragazze”.

pubblicità

Sulla Fesca Bari dice: “Abbiamo massimo rispetto verso questa squadra che ci ha battuto in coppa Italia superando il turno. In
casa può dar fastidio tanto che ha pareggiato con la Res Roma. Non sarà facile viste anche le squalifiche e gli acciacchi. Giocheremo sperando, come sempre, di far risultato e di far divertire il pubblico”.

Il Direttore Sportivo biancoazzurro Carlo Uva dice: “Le sensazioni sono buone. La squadra ci crede come del resto anche tutti noi. Abbiamo recuperato quattordici punti negli ultimi due, tre mesi e se ne noi e ne il Chieti perderemo la concentrazione sarà spareggio. Quello che stiamo affrontando è un campionato vivo e difficile. Sia psicologicamente che fisicamente la squadra sta benissimo. È un gruppo fantastico, unito: tutte le ragazze si vogliono bene allenandosi con grande concentrazione”.

Sul derby con la Fesca Roma dice: “È un nuovo derby di Puglia. Con la loro società abbiamo ottimi rapporti. Non sottovalutiamo nessuno ma l’unico obiettivo resta quello di vincere”.

Sul rush finale dell’Apulia Trani e del Chieti commenta: “Diciamo che sono due cammini simili con la differenza che loro sfideranno la Res Roma in casa e noi dovremo andare a giocare nella capitale. Sarà una trasferta difficilissima”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.