Apulia Trani, domenica l’ultima partita del campionato: sarà serie B?

È ed è stata una delle protagoniste della grande rimonta dell’Apulia Trani sul Chieti, la centrocampista Sarah Chiapperini che in vista della sfida con l’Eugenio Coscarello che, in caso di vittoria consegnerebbe la serie B alle pugliesi, ripercorre questo entusiasmante cammino: “Siamo arrivate a questo punto grazie al gran lavoro di squadra e societario. Siamo concentratissime perché vogliamo vincere l’ultima partita dell’anno: nonostante l’Eugenio Coscarello si trovi in bassa classifica non lo sottovaluteremo perché nel
calcio, si sa, nulla è scontato. Penseremo a conquistare i tre punti e poi potremo guardare, sorridendo, la classifica”.

pubblicità

“Tutti, anche i grandi campioni, arrivati alla fine della stagione hanno qualche acciacco o risentimento muscolare. Nel complesso non ci sono problemi e siamo pronte a dare il massimo in questi ultimi 90’”.

Sul momento più significativo in chiave rimonta la calciatrice dice: “Sicuramente quando giocammo le tre gare in una settimana con Lecce, Chieti e Res Roma. Non dimentichiamo che ad un certo punto del campionato eravamo in ritardo di ben quattordici punti sulle teatine. Le vincemmo tutte e tre e da li capimmo che il primato era possibile”.

Un gruppo forte e unito quello dell’Apulia Trani: “Inizialmente non è stato facile visto il ko con il Chieti e il pareggio con il Trastevere. Inoltre molte delle mie compagne partivano spesso per le rispettive nazionali ma grazie alla disponibilità di tutte noi e del tecnico Mannatrizio abbiamo trovato grande compattezza. Le mie compagne sono molto professionali e speciali: da
loro ho imparato tanto”.

Sulla sfida con l’Eugenio Coscarello dice: “Si tratta di una compagine giovane: verso di loro nutro grande rispetto e apprezzo il fatto che questa società provi a far crescere le ragazze più giovani. Peccato per la loro retrocessione. Di contro dovremo fare
una grande partita su un campo difficile. In bocca al lupo per il futuro a questa compagine. Abbiamo un campionato da decidere”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.