Apulia Trani, a un passo dal sogno chiamato serie B: domenica in campo contro Eugenio Coscarello

Una vittoria fondamentale e rotonda quella conquistata domenica pomeriggio l’Apulia Trani che ha steso 6-0 l’Independent. Ora la testa delle ragazze del tecnico Francesco Mannatrizio è già rivolta verso l’ultima gara che potrebbe consegnare la serie B alle pugliesi, in casa dell’Eugenio Coscarello.

pubblicità

A immergersi nella settimana e presentare l’impegno è la veterana, la bandiera di quest’Apulia Trani, Dina Manzi: “La gara di
domenica? È stato tutto perfetto. Peccato per quel parapiglia nel finale: si poteva evitare. Stiamo vivendo già una settimana molto tranquilla in attesa di domenica prossima. Ci alleniamo seriamente e ce la godiamo”.

L’ultimo avversario della stagione si chiama Eugenio Coscarello: “Anche se questa compagine veleggia in zone basse di graduatoria non va assolutamente sottovalutata. Dobbiamo scendere in campo sicure ma con tanta umiltà”.

Un cammino incredibile in un campionato ostico: “Ad inizio stagione nessuno credeva in noi tanto che abbiamo avuto delle difficoltà. Man mano il gruppo è cresciuto e noi italiane ci siamo amalgamate bene anche con le compagne straniere che, effettivamente,
hanno altri ritmi giocando nelle rispettive nazionali. Abbiamo trovato una grande intesa”.

E sul futuro dice: “Ho lavorato tanto, anche il doppio rispetto al passato per dare una mano alle compagne in questa stagione. L’eventuale serie B sarebbe un campionato molto più impegnativo della C. Sono obiettiva: se mi sento di farcela lo faccio altrimenti rifletto attentamente. Se continuerò a giocare per ora è un “ni”. Una cosa è certa: resterò sempre al fianco di questa squadra che per me è una seconda famiglia. Ringrazio il tecnico Mannatrizio per la fiducia che mi ha sempre dato”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.