Agenti nei pressi dell’ingresso: Trani, il locale che questa sera avrebbe voluto servire ai tavoli potrebbe doverci rinunciare

pubblicità

L’attività della ristorazione del centro di Trani, che per questa sera aveva preannunciato il servizio ai tavoli, potrebbe dover limitare il suo esercizio al solo asporto, come effettivamente previsto dal Dpcm vigente.

Infatti dalle 18.45, orario in cui sarebbe dovuta partire l’eventuale somministrazione ai tavoli, agenti della Polizia di Stato e di quella locale stanno presidiando la zona, evidentemente per indurre il titolare dell’attività a più miti consigli.

Il ristoratore aveva fatto sapere, sulla pagina social del locale, che oggi avrebbe aderito alla giornata della cosiddetta disobbedienza, dal titolo «Io apro», in segno di protesta contro i ritardi dei ristori e le tante contraddizioni che si verificherebbero nel rispetto delle norme di contenimento del covid-19.

Stamani il sindaco, Amedeo Bottaro, aveva dichiarato a Radiobombo che l’amministrazione comunale avrebbe invitato il ristoratore ad astenersi dal servizio ai tavoli, attenersi a quanto prescritto dal Dpcm.