Addio a Mariano Laurenti: girò cinque film a Trani e segnò un’epoca del cinema italiano

Il cinema italiano piange Mariano Laurenti, regista e sceneggiatore, protagonista della commedia italiana fra gli anni ’70 e ’80: aveva 93 anni.

pubblicità

Cresciuto al fianco di maestri del cinema come Mauro Bolognini, Mario Mattoli, Camillo Mastrocinque, Dino Risi e Steno, Laurenti è stato rappresentante prima dei cosiddetti «musicarelli», poi regista di numerosi film della fortunata coppia Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, orientandosi infine verso la commedia sexy italiana degli anni settanta.

Tra i titoli più noti ‘Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda (1972)’, L’onorevole con l’amante sotto il letto (1981), Una vacanza del cactus (1981).

Negli anni ’80 ha poi lanciato l’artista e cantante napoletano Nino D’Angelo, che ebbe modo di dirigere in diversi film quali ‘Un jeans e una maglietta (1983)’, ‘La discoteca (1983)’ e ‘Uno scugnizzo a New York (1984)’.

L’ultimo film diretto è stato ‘Vacanze sulla neve (1999)’.

Laurenti, grazie alla commedia sexy italiana, che ha rappresentato il filone più prolifico della sua produzione, è stato il regista che più di tutti ha girato film a Trani, e segnatamente cinque: Classe mista (1976); La compagna di banco (1977); La liceale nella classe dei ripetenti (1978); La liceale seduce i professori (1979); L’infermiera di notte (1979); L’infermiera nella corsia dei militari (1979).

Nel 2000 fu ospite e premiato al Trani film festival in una sezione speciale dedicata al genere, dal titolo «Malizie di Trani», a cura di Giuseppe del Curatolo. Vi presero parte anche Lori Del Santo, Nadia Cassini e Alvaro Vitali, fra i volti più popolari dei suoi film girati in città.

A breve distanza dalla morte di Lina Wertmuller, anch’ella ricordata per avere girato a Trani ‘Sabato domenica e lunedì’, quella di Mariano Laurenti rappresenta una scomparsa altrettanto importante nel mondo del cinema, grazie ad un lavoro che il pubblico ha sempre amato e la critica ha progressivamente rivalutato.

Laurenti, poi, con le sue scelte artistiche, ha dato tantissimo in termini di immagine alla nostra città. E rivedere le scene dei suoi film ci pone anche nella condizione di rivalutare non solo il suo lavoro ma anche molte scelte urbanistiche ed edilizie del passato, cui hanno fatto seguito altre quanto meno discutibili.

pubblicità

1 commento

  1. Vorrei ricordare Mariano anche per il lato umano perché oltre ad essere un vero artigiano del set è stato un gran signore nella vita e io mi onoro di avere lavorato con lui per molti anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.