Abbandono di neonati, Di Leo (Lega): «Serve una culla termica anche a Trani»

Il capogruppo della Lega, Gianni di Leo, ha proposto a sindaco, assessore ai servizi sociali e dirigente del settore l’istituzione, a cura e spese del Comune di Trani, di una culla termica.

pubblicità

La richiesta prende spunto da quanto accaduto a dicembre presso una chiesa parrocchiale di Bari, davanti alla quale fu collocata, in una apposita culla a ciò predisposta, una bimba appena nata che ha preso il nome di Maria.

Di Leo ha inserito tra i destinatari anche il vescovo, monsignor Leonardo D’Ascenzo, giacché a Trani vi sono numerose realtà religiose che si dedicano all’infanzia abbandonata o ad elargire cure mediche a pazienti meno abbienti.

Di Leo si dice anche commosso per avere casualmente protocollato la nota poche ore prima che a Milano fosse abbandonato un neonato sulle scale di un condominio in una zona di grande degrado sociale ed igienico.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.